Notizie sull’azienda

24/03/2020

Renson

LA FABBRICA DEL FUTURO

Il centro di lavoro SBZ 628 XL di elumatec è il cuore della nuova produzione di Renson

 

In materia di coperture per terrazze, carport, elementi per facciate o giardini, l’impresa familiare belga Renson nonteme concorrenza. E perché possa continuare a essere così, stanno progettando uno stabilimento produttivo completamente nuovo da costruirsi a dieci chilometri dalla sede centrale dell’azienda. Una parte fondamentale in questo progetto spetta al centro di lavoro SBZ 628 XL. “Con l’aiuto di elumatec colmiamo il divario tra innovazione e produzione”, dichiara Pierre Balcaen, responsabile in Renson della digitalizzazione del nuovo stabilimento.

 

La fabbrica del futuro, che si trova nel quartiere industriale ’De Prijkels’ a Kruisem, lungo l’autostrada E17, dovrebbe entrare in funzione nel settembre 2020. Come la sede centrale di Renson, lo stabilimento è a Waregem, nella provincia belga delle Fiandre occidentali. Waregem è nota in tutta la regione per il suo ippodromo, dove ogni anno si tiene la corsa a ostacoli “Koerse Waregem”. A Pierre Balcaen spetta la responsabilità di saltare tutti gli ostacoli che si pongono alla costruzione del nuovo Outdoor Experience Center, la fabbrica del futuro. Il progetto prevede un edificio di tre piani su un prato verde, con una superficie totale destinata alla produzione di 50.000 metri quadri.

 

Diritti sulle immagini: Renson, Waregem

 

Ma non è tutto. I lavori comprendono anche la realizzazione di una nuova infrastruttura informatica e nuove macchine. Pierre Balcaen ci spiega i motivi che hanno determinato questo progetto: “Renson è un’azienda molto innovativa in fatto di prodotti.

Abbiamo invece bisogno di recuperare velocità in produzione, per ridurre ulteriormente i tempi di introduzione sul mercato.” Per questo Renson passa alla moderna architettura di comunicazione SAP S/4HANA, SAP EWM con un sistema MES (Manufacturing Execution System) creato in proprio e definito dall’utente, sulla piattaforma SAP Mii (+ PCo). “Le macchine devono poter essere integrate in questi nuovi processi”, dice Pierre Balcaen: “Ciò significa che devono portare in produzione automazione, connettività e trasparenza.”

 

Diritti sulle immagini: Renson, Waregem

 

Tre SBZ 628 per una lavorazione dei profili efficiente

Cercando le macchine per la nuova produzione, il team di Renson ha scoperto elumatec. Entro il 2023 tre SBZ 628 identici assicureranno l’efficienza della lavorazione dei profili. Il primo SBZ è già stato consegnato, nella sede centrale di Renson. L’installazione e la configurazione sono state effettuate nell’arco di una settimana. Ora si sta preparando l’SBZ 628 al suo impiego. Perché Renson ha scelto la macchina elumatec? Per rispondere, basta dare un’occhiata all’attuale produzione: Renson lavora con seghe e fresatrici classiche. La produzione deve dunque svolgersi in diverse fasi. Si comincia con la troncatura, poi il pezzo da lavorare passa alla fresatrice per poi dirigersi nell’impianto di verniciatura. “Un procedimento contorto, per cui nel nuovo stabilimento si lavorerà con gruppi di profili. Con l’SBZ 628 potremo effettuare una sola configurazione e poi lavorare contemporaneamente da quattro a sei gruppi di profili, è questo che ci ha fatto decidere”, spiega Pierre Balcaen.

 

SBZ 628 in primo piano:

il centro di lavoro gestisce varie fasi di lavorazione e diventa così

l’elemento centrale del nuovo Outdoor Experience Center

Diritti sulle immagini: Renson, Waregem

 

Renson produce soluzioni personalizzate, e a maggior ragione è importante caricare sempre al massimo le macchine. L’SBZ 628 viene collegato all’infrastruttura SAP di Renson tramite il software eluCad di elusoft. Si utilizza inoltre eluCloud, il nuovo pacchetto software per il monitoraggio e l’analisi dei dati macchina. “L’obiettivo è registrare i dati in tempo reale e trasmetterli al sistema tramite una Real Time API”, spiega Stefan Huster. Il direttore dello sviluppo software di elusoft assiste il team di Renson nel configurare l’SBZ 628 in modo che risponda perfettamente alle esigenze specifiche. Questa operazione comincia con l’analisi delle interfacce e finisce con una lavorazione completamente automatizzata dei pezzi a ciclo continuo. eluCloud analizza i parametri rilevanti come lo stato della macchina e l’usura. Quanto tempo occorre all’SBZ 628 per processare un ordine? La risposta viene da eluCloud. E il software copre i potenziali di ottimizzazione della produzione effettuando delle analisi di stato.

 

Diritti sulle immagini: Renson, Waregem

 

La digitalizzazione con eluCad ed eluCloud

Un processo che nel nuovo stabilimento dovrà funzionare in modo sempre più automatizzato. “Per Renson l’utilizzo della tecnologia all’avanguardia del centro SBZ 628 è particolarmente importante”, dice Pierre Balcaen, “perché tutti i sistemi vengono realizzati come se fossero pezzi unici.” La linea Camargue, ad esempio, la copertura per terrazze a lamelle orientabili, è disponibile per il cliente in più di 300 opzioni. In base alla configurazione, in futuro si creerà un modello 3D. Quando il cliente emette l’ordine, i dati 3D dei singoli pezzi vengono mandati in produzione. Questi dati processati da eluCad permettono una lavorazione completamente automatizzata. Se si aggiungono le possibilità offerte da eluCloud e dall’ambiente SAP, che indica anche i costi dei materiali e comanda il processo delle vendite, il quadro della fabbrica del futuro, collegata in rete e ampiamente automatizzata, diventa chiarissimo.

 

“Con elumatec ci dirigiamo insieme verso il futuro.”

 

Al momento della nostra intervista il team di Renson era ancora nella fase di apprendimento e stava provando nuovi profili sull’SBZ 628. Nel giugno 2020 implementeremo nel nuovo edificio il secondo esemplare, annuncia Pierre Balcaen, come copia esatta della prima macchina”. Questo garantirà che non si verifichino problemi con il trasferimento della fabbrica, perché le due macchine funzionano con la stessa identica configurazione. Per Renson, l’avvio della nuova produzione nel settembre 2020 non comporterà certo la fine della collaborazione con elumatec. “Intendiamo costruire una partnership a lungo termine”, dice Pierre Balcaen. Il collegamento in rete delle macchine aprirà nuove opportunità, anche in vista dell’Internet delle cose e di Industria 4.0. Pierre Balcaen ne è sicuro: “Con elumatec ci dirigiamo insieme verso il futuro.”

 


 

Progetti innovativi per un clima gradevole all’interno e all’esterno, presentati da

Renson nella sua sede. E prossimamente anche nel nuovo Outdoor Experience Center.

L’obiettivo è offrire ai clienti un pacchetto completo personalizzato, anche in collaborazione con altri fornitori.

Diritti sulle immagini: Renson, Waregem

 

CREARE AMBIENTI SALUTARI

Protezione solare integrata nella facciata, ventilazioni intelligenti, smart living: l’impresa familiare Renson è diventata un precursore di tendenze a livello globale, che persegue il suo obiettivo di “creare ambienti salutari“ in più di 80 paesi, offrendo soluzioni personalizzate nei settori della ventilazione, della protezione solare e dell’"outdoor living”. L’azienda fondata nel 1909 è sinonimo di design di alta fascia e di innovazione. Il 10% dei dipendenti lavora in ricerca e sviluppo.

 

Il gruppo Renson, in costante crescita e con un totale di 1.200 dipendenti, crea prodotti per un comfort abitativo elevato e sano, pensando all’aria e alle temperature degli ambienti fino all’outdoor living. L’assortimento di prodotti di Renson comprende sistemi di ventilazione, protezione solare in tessuto e tende da sole in alluminio, coperture per terrazze, carport, rivestimenti di facciate ed elementi per giardini.

 

La sede aziendale di Renson a Waregem:

l’azienda storica realizza un fatturato annuale di oltre 220 milioni di euro.

Diritti sulle immagini: Renson, Waregem

 


 

Per saperne di più sull’azienda Renson:

www.renson-outdoor.com

 

 

ALTRE NOTIZIE